sabato 6 febbraio 2021

bLOG GENNAIO 2021

 

Blog gennaio 2021

L’ANNO DEL RINNOVAMENTO E DELLA TRASFORMAZIONE TOTALE DEL NOSTRO MONDO INTERIORE ED ESTERIORE

 

    L’anno 2021 numerologicamente è un anno 5, ciò significa flusso continuo di energia molto forte che opera cambiamenti rinnovamenti e trasformazioni profonde in un contesto di varie e anche strane e inattese esperienze ma nella piena libertà delle nostre scelte  con adattabilità,  mente aperta e intraprendenza e senza lasciarsi troppo coinvolgere, cioè centrati e consapevoli; questa realtà energetica è confermata anche da osservazioni in campo astrofisico di ricercatori che affermano essere in atto una condizione molto particolare del sole, che invia sulla terra un flusso molto potente di particelle fotoniche ad alta frequenza che hanno effetti sul DNA umano. E’ un’occasione favorevole quasi unica attesa da molto tempo, che ci permette di operare direttamente cambiamenti trasformazioni e guarigioni anche di patologie che ci portiamo dietro da vite per legge karmica; è chiaro che occorre creare nel nostro cuore e nella nostra mente una decisa condizione di purezza e apertura alle energie fluenti di amore universale incondizionato per facilitare guarigione e miglioramento psicofisico e spirituale.

    Ma come possiamo procedere in questi momenti di pesanti sofferenze dolori e ansie comuni diffuse e pungenti? Usare la consapevolezza per inquadrare il o i problemi che ci condizionano e ci fanno soffrire; questa analisi precisa e costante è la base da cui partono tutte  le nostre azioni mentali e fisiche di trasformazione e rinnovamento, è essenziale per capire come e dove intervenire, ora in questo periodo storico particolare, in questa congiuntura astrale di pianeti e influssi solari, in maniera molto incisiva e rapida senza tentennamenti, come se si fosse in palestra o sui banchi di scuola per apprendere esercizi ed eseguirli sotto la guida del nostro libero arbitrio, il nostro trainer personale.

        Tutto sembra essere nell’indeterminatezza perché vengono meno le solite vecchie certezze non più adatte a soddisfare questo prepotente flusso energetico rinnovativo che ci richiede di attingere forza coraggio intraprendenza e creatività dal fondo della nostra scintilla divina; per questo incontriamo sempre più prove-sfide per stimolarci al rinnovamento al cambiamento. Sembra di avere avanti ai nostri occhi una tela bianca su cui poter rappresentare i nostri sogni desideri e aspirazioni dando il meglio  di noi stessi, con forte immaginazione e talento, così possiamo dare il nostro contributo al cambiamento dell’intera umanità collaborando con l’intelligenza universale che questo esige da noi ora.

      Che significa dire: creiamo amore e pace, gioia soddisfazione e piacere, se non ci sforziamo di crearli prima dentro di noi? Questo è il momento di fare programmi propositi e progetti con impegno piacere e forte intenzione e volontà mirata; ci sono molte resistenze e ostacoli e forze negative potenti, ma proprio per questo ci sentiamo stimolati ad operare in ogni ambito della nostra vita: si deve mettere in moto la immaginazione, la fantasia anche del sogno e creare nuovi programmi progetti e propositi; se si decide di entrare nel flusso energetico di amore incondizionato, si ha la sensazione di essere ispirati in ogni momento a fare e dare il meglio di sé con entusiasmo creatività e tanto amore.

    E’ molto importante fare nuovi programmi con spirito libero da condizionamenti ma l’aspetto più importante da riconoscere e praticare è quello di trasformare il negativo in positivo, assolutamente è senza mezzi termini l’esercizio più efficace che dà ottimi risultati, un esempio può essere: quando la mia mente e il mio cuore sono occupati da emozioni immagini e pensieri discordanti e negativi tali da suscitare sentimenti di dolore e sofferenza, pessimismo ansie e paure, sensi di colpa e inadeguatezza, occorre fare lo sforzo di mantenersi centrati, cioè di non farsi troppo coinvolgere e poi lentamente ma con determinazione, afferrare con la mente uno ad uno tali sentimenti e sostituirli con il loro opposto positivo: la paura con il coraggio, il dolore con il benessere, il pessimismo con l’ottimismo……. e pensare fermamente di essere in grado di controllare ogni discordanza; per tale lavoro però occorre rafforzare sempre più la propria identità profonda, il Sé superiore, la scintilla divina che ci unisce  all’Io Sono, questo è il gioco magico del crescere, è l’aiuto nascosto del cielo; non si può pretendere di avanzare e progredire senza un adeguato lavoro di preparazione ed esecuzione. Anche il nostro corpo ne risentirà i benefici, supererà malesseri vari: emicranie tachicardie e dolori alla gola, fastidi al sistema nervoso e depressione che sono i sintomi del vecchio sistema energetico che ha fatto il suo tempo.

    Ora, nel 2021, ci sentiamo più liberi aiutati e come guidati nel nuovo cammino dalle potenti energie dell’Io Sono, ognuno libero nel suo senso, nella sua direzione ma tutti uniti negli stessi intenti come per seguire i piani divini che mirano a creare un nuovo pianeta terra; infatti, la nostra umanità è stimolata a dare il meglio di sé, ci sentiamo guidati dalla nostra “intelligenza” ad esprimere la magia dell’amore, nella sua semplicità, in ogni aspetto della vita che entrerà in un bel flusso energetico, come se in ogni istante potessimo creare il meglio per noi e per il Tutto.

CONCLUSIONE

      Il 2021 è, quindi, l’anno del rinnovamento tanto atteso e ora favorito proprio dal cielo con influenze energetiche molto forti che sostengono e stimolano tutte le risorse potenziali della nostra scintilla divina, è come se avessimo in noi la forza (in realtà esiste, si tratta di prenderne coscienza) per creare un nuovo mondo individuale e quindi collettivo. Se vogliamo la pace l’armonia la fratellanza e l’amore incondizionato universale sul pianeta terra, questi valori li dobbiamo creare dentro di noi con fiducia ed entusiasmo credendoci e sforzandoci di realizzarli costantemente nel nostro vivere quotidiano, la legge di attrazione è già una garanzia, solo così si può realizzare un nuovo mondo e ci si può sentire elementi attivi, creativi e consapevoli; infatti, siamo noi individui il centro del pianeta terra, il punto di riferimento delle alte Entità Spirituali che ci vogliono aiutare a crescere……dobbiamo essere loro grati e apprezzare e sfruttare queste particolari circostanze favorevoli.

AUTOAFFERMAZIONI

1)     MAGNA PRESENZA IO SONO, ISPIRAMI SOSTIENIMI E GUIDAMI NEL PROGRAMMARE I MIEI NUOVI PROGETTI PROPOSITI E SOGNI DI VITA CON FIDUCIA ORIGINALITA’ ENTUSIASMO E COSTANTE DETERMINAZIONE…..IO SONO LA REALIZZAZIONE CONTINUA DEL MIO RINNOVAMENTO E DELLA MIA CRESCITA PSICOFISICO SPIRITUALE.

 

2)    IO SONO LA MAGNA PRESENZA IO SONO, IO SONO LA FORZA IL CORAGGIO IL PIACERE E LA SODDISFAZIONE DI AFFRONTARE E SUPERARE TUTTE LE PROVE-SFIDE DEL QUOTIDIANO, AVANZO CON VOLONTA’ LIBERO INDIPENDENTE E CONSAPEVOLE DI PARTECIPARE A MODIFICARE IN POSITIVO L’ENERGIA DEL PIANETA TERRA.

 

Blog novmbre 2020

 

 BLOG NOVEMBRE 2020

IL PRIMO PASSO SULLA VIA DELL’AUTOREALIZZAZIONE CONSAPEVOLE

   Siamo continuamente subissati da fiumi di notizie comunicazioni e conoscenze anche molto  importanti e interessanti che possono però offuscare e disorientare il sano sentire e la forza diretta che ci porta a contatto con la realtà e alla creatività. Dobbiamo impegnarci con sollecitudine a realizzare i nostri pensieri sentimenti ed emozioni con la gioia del pioniere attivo e coraggioso che avanza con spirito di avventura e intraprendenza…..Girano tramite internet video conferenze, articoli webinar che danno conoscenze anche molto valide che indubbiamente aprono la mente  a nuovi orizzonti, ci possono suggerire idee per nuovi programmi, comunicarci a quali livelli è arrivata la ricerca spirituale, sono una spinta a progredire superando ostacoli e prove-sfide continue.

      Ho notato però che quasi tutte le persone che seguono queste conoscenze e ne parlano, non sono ben centrate nel senso che non traggono da tale miniera di saggezza ed esperienza fatta da altri, la giusta forza lo stimolo e l’appoggio sicuro per superare tutte le reazioni negative agli eventi quotidiani: rabbia paura e malcontento, insoddisfazione senso di inadeguatezza e di impotenza, scarsa autostima e apprezzamento di sé (il peggiore dei mali!!!), incapacità di realizzare idee propositi e programmi, senso di colpa nel fare certe azioni e soprattutto la non accettazione della gioia e del piacere che nascono dal vero, dal bene  e dal bello……. Ci si deve sentire ben realizzati solo quando riusciamo a sentirci noi stessi superando, uno a uno, tali sentimenti e reazioni; solo così possiamo sentire il calore della “scintilla divina” in noi, cioè praticamente la sicurezza di essere, l’autodeterminazione nel vivere la nostra esistenza, qualunque essa sia, altrimenti (lo abbiamo ripetuto 1000 volte) siamo irrealizzati, annaspiamo come naufraghi trascinati dalla corrente in diverse direzioni; se non provi il piacere e la soddisfazione di superare per tua libera scelta e determinazione una prova-sfida qualsiasi, non sarai ancora una persona sicura del proprio bagaglio di doti e capacità, pregi e  potenzialità, annasperai nei gorghi quotidiani sempre alla ricerca di quel qualcosa che ti dà sicurezze….nessuno te le dà, se non tu stesso. La fiducia in te, la fede nell’Energia della Magna Presenza Io Sono, l’esercizio non solo mentale ma pratico, sono gli strumenti che ti aprono la porta della tua crescita evolutiva….è dura, ma l’unica via alla tua felicità, al tuo sentirti bene centrato e pronto a godere le gioie della tua vita.

       Imparerai a capire che tutto è passeggero, gioia e dolori ma una cosa sola non passerà mai: il tuo potere di scintilla divina in cui si esprime l’Io Sono, il Tutto in te. E’ un’esperienza mistica che puoi provare in certi momenti magici: ti senti completo pieno e soddisfatto per la Presenza Io Sono in te e avvertirai il desiderio di condividere la tua esperienza con chi tu vuoi…….è molto bello magico ed esaltante perché ti fa marciare come un pioniere animato dal desiderio di progredire sempre più nel piacere della scoperta della conoscenza e della realizzazione. Il campo per esercitarci è vastissimo relativo al tipo di vita che conduciamo…..ogni momento della giornata può essere un’occasione per metterci alla prova, è una via aperta a tutti, della autorealizzazione, basta una scelta libera e una prima esperienza, poi, tanto è il piacere che si prosegue con entusiasmo e creatività. E’ inutile ripetere che il lavoro più profondo di preparazione è rafforzare l’autostima, riconoscere e apprezzare le proprie capacità e scovare le potenzialità che sono moltissime…il senso di vuoto di insoddisfazione e malcontento e la paura che provocano la rabbia l’aggressività e il senso di inadeguatezza scompaiono lasciando spazio libero alla creatività in ogni campo della propria esistenza; chi trova ostacoli al primo passo, deve sapere che le forze ostacolatrici non si lasciano facilmente sfuggire la preda, l’inconsapevole che si lascia sopraffare dalle situazioni ed eventi quotidiani esprimendo negatività impotenza paura e disordine mentale…..

      

CONCLUSIONE

         Questo discorso vuole essere un’esortazione a fare un primo passo nella scelta di autorealizzarsi perché l’inizio della soluzione di parecchi problemi è proprio nella decisione consapevole di prendere in mano la propria vita interiore e indirizzarla ad una crescita evolutiva. Che significa ciò? Passare dalla condizione di individuo condizionato costretto e ingabbiato negli schemi comuni, a quella di persona capace di capire scegliere e determinare e fare ciò che desidera veramente.  E’ uno sforzo continuo e costante nell’impegno di conoscersi e trasformarsi consapevolmente anche con qualche sacrificio rinuncia e delusione personale forte ma il premio è quello di sentirsi liberi padroni del proprio mondo e animati dal desiderio di vivere affermando la propria vita, apprezzandola in tutte le sue manifestazioni con gioia contentezza, piacere e appagamento. Basta provare una volta tale senso di libertà e soddisfazione per poi proseguire con spirito pionieristico affidandosi al flusso continuo dell’Energia creativa dell’Io Sono che ispira anche inconsciamente il da farsi perfetto in ogni situazione. Occorre però agire, darsi da fare provare e sperimentare, ripeto con spirito innovativo coraggioso senza rinvii o ritardi…..vivere nella sfida nella lotta e nella ricerca è molto bello, dà appagamento, anche se costa un po’ di fatica e sforzo ma ripaga profumatamente…..conosco diverse persone che lottano duramente per la sopravvivenza ma sono felici “ricche interiormente” e contente……sono guerriere di luce…..lightwarriors……è appagante affrontare con coraggio volontà e passione ogni evento difficile specie in questo periodo di sofferenze diffuse per il Covid….

 

   AUTOAFFERMAZIONI

          Io Sono la potente luminosa e intelligente Magna Presenza Io Sono, vivo realizzando con emozione ed entusiasmo il disegno della mia anima, apprezzo con piacere e soddisfazione ogni aspetto del mio mondo, amo la luce il bello il vero e il bene nella gioia e contentezza……

 

       Io Sono la potente luminosa e intelligente Magna Presenza Io Sono, sento penso e realizzo costantemente il disegno della mia anima nel pieno possesso del mio essere vivere e amare con fiducia ed entusiasmo…..

      

 

 

 

lunedì 16 novembre 2020

 

BLOG OTTOBRE 2020-10-24

Il senso della propria esistenza e il modo concreto per viverla e affermarla pienamente

 

         Mai come in questi giorni in cui c’è il ritorno aggressivo della pandemia, ci si domanda continuamente:-Ma che senso ha vivere nella paura del contagio, nella difficoltà e nell’impossibilità di relazionarci con il prossimo e di vivere la nostra vita liberi di realizzare pensieri desideri e progetti? E sentirsi bloccati di fare qualsiasi cosa con piacere soddisfazione e gioia?

         Siccome nulla avviene per caso, questo particolare momento storico ha una funzione molto importante nel corso dell’esistenza di ogni individuo: chiarire e programmare con lucidità e consapevolezza, profondo rispetto e amore ciò che sentiamo inconsciamente di fare e vivere per dare il giusto senso alla nostra vita. Il Covid è uno strumento voluto dal Cielo (sembra un paradosso) per costringere chi ha volontà coraggio e determinazione a scegliere e decidere il da farsi nel senso più impegnativo della parola.

       La sensazione immediata molto forte è che la conoscenza (per chi è impegnato in un cammino di crescita) non risolva tutte le problematiche interiori e non solo: la paura,  il panico e il senso di inadeguatezza e impotenza, la mancanza di certezze e insicurezze interiori ed esteriori, il vuoto totale  continuo e la mancanza di stimoli veri e talvolta il lasciarsi andare nella negatività: -Intanto tutto è scritto, si può pensare….Ma allora che funzione ha la conoscenza?

       Ha un compito molto alto: accendere la consapevolezza e indirizzare verso gli obiettivi evolutivi giusti  le scelte e gli sforzi per realizzarli, naturalmente ognuno ritiene di essere nel giusto, ma anche di allargare e ampliare gli orizzonti dell’essere del vivere e dell’amare  che vanno costantemente aggiornati e coltivati con sano giudizio….ma non è tutto.

         Occorre a questo punto riassumere i punti essenziali della conoscenza attiva: 1) il pensiero è la base di tutta l’energia universale personalizzata che chiarisce formula programma e permette di realizzare ciò che pensi; l’aforisma ciò che pensi sei….è assolutamente vero reale e concreto. Il pensiero è governato dalla Legge di Attrazione, il positivo attira il positivo, il negativo, il negativo; 2) altra Legge che bisogna tenere sempre presente è quella del Karma: ciò che deve accadere, accade ma noi grazie proprio al pensiero lo possiamo modificare; infatti, nulla di ciò che pensiamo sentiamo e facciamo, va perduto e nel positivo e nel negativo…..pensare bene significa indirizzare le energie a realizzare il bene il vero e il bello; quindi, tutto ciò che pensiamo e facciamo, porta degli effetti sicuri….questa è la certezza della nostra azione.

        Tali principi sono la base da cui deve partire la nostra azione di riscossa, pratica reale nel presente. Allora, quale può essere il modo concreto di agire nel presente? 1) Essere consapevoli dello stato d’animo che si attraversa e che suscita emozioni reazioni sentimenti e pensieri positivi o negativi, quindi operare nella luce; io uso le parole SALTO QUANTICO, cioè lo scatto di volontà per passare del negativo al positivo….esempio: ho paura di una situazione, di una persona, di una condizione, ebbene, la paura la trasformo in coraggio, forza d’animo e audacia che modificano  l’ansia  l’inquietudine e l’angoscia. Se non si fa così, è molto difficile uscire da condizionamenti e negatività che fanno entrare in un circolo vizioso avverso e ostile. Questo è lo sforzo che dobbiamo fare in sostanza lasciando da parte tante chiacchiere . La solita domanda:- Ma chi ci dà la forza di farlo? La solita risposta: - La conoscenza concentrata in formule che accendono l’energia vitale personalizzata…….I magistri/e e le persone interessate a crescere, a diventare individui liberi consapevoli e capaci di scegliere e decidere la propria vita in piena libertà, prosperità e illuminazione, devono operare in tale modo, altrimenti il loro patrimonio di conoscenza è astrazione che soddisfa solo la mente non l’Essere Totale, la Scintilla Divina, mente anima e corpo……

        La quotidianità è una palestra continua di esercizi specie con i bollettini  “di guerra” dei massmedia che eseguono un disegno programmato da menti occulte, strumenti a loro volta di alte Alte Entità ostacolatrici dell’impulso di luce-amore ( Arimane, vedi Steiner), di suscitare angoscia panico e terrore, caos ansia paura e disordine….così le decisioni proposte dai governi e dai poteri occulti mondiali sembrano essere apparentemente risolutive determinanti, ma in realtà servono a controllare le menti e i comportamenti delle popolazioni.

      CONSIDERAZIONI E RIFLESSIONI

     L’obiettivo concreto di tutti specialmente delle persone consapevoli è quello di provare e sperimentare la gioia e la contentezza, la soddisfazione e il piacere. Questo momento storico particolare per la presenza del Covid, sembra essere favorevole ad imprimere una svolta al nostro abituale comportamento, divenuto piatto scontato e ovvio… per i soliti obiettivi di benessere e sicurezza materiale; ci si chiede altro di molto più importante e prezioso: la capacità di conoscerci anche nelle difficoltà, di trasformarci per diventare esseri capaci di scegliere e decidere per il nostro destino in piena libertà soddisfazione e piacere.

     Parecchi miei amici e compagni di cordata sono impegnati in questa lotta, conquistano momenti di compiacimento appagamento e contentezza…..certo poi passano, tale è la legge dell’energia che fluisce continuamente, intanto elevano di molto il livello energetico di base…..le nostre difese immunitarie, è il nostro diritto-dovere di lavorare con costanza e intenzione per raggiungere alti livelli energetici evolutivi che ci difendono dalla paura e dalla negatività, dalla insoddisfazione e insofferenza, dalla angoscia e tristezza,  dalla sfiducia e frustrazione e dai sensi di colpa e inadeguatezza…..in sostanza da stati d’animo di malcontento e non realizzazione (la morte dell’anima) che specie ora ci condizionano.

   ESERCIZI

    Per superare questo stato di sofferenza interiore molto forte, dobbiamo partire da ciò che siamo e facciamo quotidianamente, anche azioni monotone ripetitive e abitudinarie apparentemente riduttive della nostra identità e delle nostre potenzialità;  siamo costretti a soddisfare le prime necessità vitali: lavarci, truccarci (le donne), riassettare la stanza, la casa, vestirci, uscire guidare, lavorare poi mangiare e altro di personale…..; ebbene, se noi compiamo tali azioni non automaticamente ma per nostra libera scelta e autodeterminazione, compiamo un esercizio molto formativo; ad esempio, se decido di lavarmi con piacere non di corsa, sviluppando  il massimo della cura e della perfezione, mi sento a mio agio, godo della freschezza e della bellezza ed efficienza del mio corpo (non c’è Covid che tenga), e mi sento libero nelle mie scelte e realizzazioni. Oppure  se decido di preparare il pranzo con piacere fantasia e creatività e mangiare in armonia senza pensare ad altro o di comunicare con il cuore con familiari colleghi amici e altri, io non sono più strumento vissuto, passivo o condizionato e costretto ma sono persona desta libera consapevole che impugna e gestisce forza di volontà e autodeterminazione elevandosi ad una dimensione superiore tale da suscitare soddisfazione pienezza gioia e piacere autentici e reali.

      Una riflessione: a livello energetico universale non c’è differenza fra un’azione semplice quotidiana fatta come abbiamo detto, con consapevolezza e amore e un’azione del Papa o del Presidente della repubblica o del più alto scienziato; Tutto è Amore, se fatto con Amore in piena libertà e autodeterminazione…..

        Allora , scegliamo e decidiamo di affermare apprezzandola al meglio la nostra esistenza: godiamo partendo dalle cose semplici, primo passo, ed elevandoci a dimensioni più alte progressivamente, sta a noi alla nostra volontà, determinazione e azione provare a sperimentare il modo più semplice di vivere e godere: il nostro diritto di essere umani concretamente non solo a parole, occorre attivarci altrimenti la condizione in cui ora siamo, è talmente soffocante e opprimente da farci star male…..

    CONCLUSIONE

        Quelli che ho suggerito sono esercizi di routine nel senso che rendono consapevoli le azioni necessarie per vivere, ma ora io stimolo a crearne di nuovi e molto personali con fantasia in ogni campo della nostra vita: esprimersi artisticamente (non c’è bisogno di essere artisti di professione), cantare ballare e suonare uno strumento, ascoltare musica e leggere e studiare argomenti interessanti, dipingere e modellare, scrivere poesie o racconti, fare uno sport o palestra, camminare con naturalezza  e piacere nella natura cioè passeggiare all’aria aperta, visitare musei gallerie e monumenti belli,  nuotare  e poi essere molto intimi con passione con il proprio partner, fare sesso con tenerezza rispetto e amore….insomma essere se stessi con gioia contentezza e soddisfazione. Questo non dovrebbe costare molto….per realizzare qualcosa ci vuole solo buona volontà autodeterminazione e consapevolezza oltre il tempo….così superiamo negatività malcontento e accendiamo luce e calore nelle nostre menti e nei nostri cuori, potente vaccino contro il Covid…..

        AUTOAFFERMAZIONI

      Io Sono l’energia della Magna Presenza Io Sono, riconosco e apprezzo con gioia contentezza soddisfazione e piacere i miei pensieri progetti e sogni in atto……vivo con determinazione entusiasmo positività e creatività la mia esistenza….ogni momento è per me un’occasione nuova di  vita….

 

      Io Sono la Magna presenza Io Sono,  sono grato e contento di aver ora scoperto nel mio mondo interiore nascosto nuove potenzialità e desideri, propositi aspirazioni e obiettivi……sento in me nuove e forti energie creative…

     

 

lunedì 12 ottobre 2020

Blog aprile 2020

 

UN MODO CONCRETO PER VIVERE CONSAPEVOLMENTE IL DOPO CORONA VIRUS

 

    Lo scopo di questo articolo, diciamolo subito, è quello di capire e operare concretamente per acquisire un saldo equilibrio nel nostro mondo interiore in mezzo ad un turbinio di disinformazioni spesso destabilizzanti, perché le notizie che circolano turbano il nostro umore, la capacità di vivere con serenità e soddisfazione le nostre giornate. Ci sono in giro più esperti che contagiati, dicono le loro opinioni, alcune valide, altre no, creando sempre un clima di paura e terrore, di prospettive non rosee che esauriscono le energie che dovrebbero essere le nostre difese immunitarie non solo a parole. Chi vive normalmente fra casa e lavoro, avverte una continua energia negativa che lo distoglie dai suoi doveri e impegni che in fin dei conti gli danno anche sicurezza e soddisfazione.

    Ora il lavoro ha subito una forte frenata suscitando paure e insicurezze in tutti realmente, le notizie trasmesse con i bollettini “di guerra” dei telegiornali creano atmosfere sempre cariche di sofferenza e dolore, insomma si vive in modo molto forzato innaturale concitato….noi vogliamo reagire da persone consapevoli e ci domandiamo cosa possiamo e dobbiamo fare.

    Come il buon senso e la saggezza ci suggeriscono, occorre rafforzare il nostro mondo interiore, la nostra scintilla divina, tutto parte da lì (lo ripetiamo molto spesso); infatti, se siamo centrati, nulla ci tocca o crea minimi danni. Quando siamo attaccati da negatività, dobbiamo reagire e recitando la formula 1 e ricordando e rivivendo con passione ed entusiasmo qualche evento o situazione piacevole che ci ha fatto godere nel passato momenti di gioia, di contentezza e allegria ma con piena partecipazione, è questione di qualche minuto ma intenso vivo e coinvolgente….ciò eleva il livello energetico creando più forze per affrontare qualsiasi situazione. Alcune persone in simili occasioni dicono con forte intenzione: “Io valgo, sono forte e inattaccabile, vinco e provo grande piacere e soddisfazione”. La nostra scintilla deve sempre brillare, essere attiva e creativa in ogni situazione…..specie nel lavoro, anche se momentaneamente può mancare, è saggio inventare sempre qualcosa come se fosse l’occasione per esprimere il meglio di sé, è questione di fiducia fantasia e creatività nella consapevolezza di essere la persona più pronta e qualificata al mondo!!!! Il consiglio appropriato può essere quello di fare una cosa che ci accende la mente e il cuore, fa brillare gli occhi di passione e piacere, allora ci concentriamo in essa stimolando le risorse più profonde e intime….

    Questo è un semplice esercizio che andrebbe ripetuto giornalmente con costanza ed entusiasmo, perché rafforza “il muscolo della volontà”, base di ogni progresso : scegliere un’azione da compiere che ci piace e farla con passione, piacere soddisfazione e amore; solo così si accende la forza interiore e si rafforzano le difese immunitarie energetiche.

    Si è notato da moltissime persone che in seguito alla pausa forzata imposta dal Covid la lotta per acquisire un certo equilibrio si fa molto più serrata e stretta e non ammette più rinvii; dal punto di vista della crescita evolutiva questo è un aspetto molto positivo, perché spinge ad una realizzazione immediata e diretta, è come se in palestra il coach ci imponesse di fare un esercizio difficile ma altamente formativo, mente e corpo totalmente impegnati nello sforzo; lì per lì soffriamo e ci chiediamo: “Chi ce lo fa fare?”, poi a fine esercizio siamo soddisfatti, ce l’abbiamo fatta bene, cresce l’autostima, l’apprezzamento e il riconoscimento delle nostre capacità e potenzialità. Così si dovrebbe fare continuamente a livello psico fisico mentale.

   Per concludere: non è giusto rinunciare a provare gioia contentezza soddisfazione e piacere anche in momenti difficili, perché significa positività e spinta a vivere la vita con creatività; se ciò non e possibile praticamente per motivi vari, ci è possibile però viverlo nel nostro mondo interiore, nel pensiero e nelle emozioni che lo sostengono…..che in realtà sono molto più reali delle cose pratiche materiali…; quindi, l’esortazione più appropriata è rafforzarci interiormente e affrontare la realtà quotidiana per quello che è, senza lasciarci troppo coinvolgere e condizionare….immaginazione ricordi e memorie positive e tanta voglia di vivere con piacere e amore….così sfuggiamo alla morsa del Covid e manteniamo la nostra libertà interiore…

AUTOAFFERMAZIONI:

Io Sono la Magna Presenza Io Sono, affermo con gioia entusiasmo e fantasia l’energia vitale dell’Io Sono in me…sto bene mi sento perfettamente centrato/a, godo con piacere anche di ogni piccola cosa nella mia giornata…relazioni lavoro ma specie nel rapporto sereno sicuro e fiducioso con me stesso/a….

  

 

BLOG LUGLIO 2020

IL KARMA

 

Alcuni pensieri sciolti che ci stimolano a riflessioni e trasformazioni…..

   Il segreto profondo e semplice della trasformazione del proprio karma sta in questo: nello sviluppare con continuità energie di amore attivo, contrapponendo il positivo al negativo seguendo la legge naturale che impone, per raggiungere l'equilibrio, una forza uguale e contraria a quella in atto. Di esempi se ne possono portare moltissimi e tutti applicabili al vivere quotidiano : avverti fastidio, antipatia per una persona, ebbene, emetti almeno  un pensiero, un sentimento di simpatia, di accettazione e comprensione di eguale intensità a quello che senti istintivamente in quel momento, anche se non riesci subito a tradurli in azione; pure verso situazioni, cose e ambienti occorre modificare i quadri mentali negativi in positivi.  Una determinata situazione potrebbe creare tensioni e malumore, ma se si e' in grado di modificare la primitiva impressione opponendo ad essa accettazione e simpatia, immediatamente si prova equilibrio, distensione e una condizione d'animo costruttiva che muta la condizione di determinato in quella di determinante. La stasi, il soffermarsi a rimuginare sulle cose, la eccessiva riflessione che non si traduce in azione immediata sono “le male erbe” che vanno estirpate e che col tempo causano gravi malattie psicosomatiche….

Siamo pienamente liberi di iniziare l'opera di trasformazione di noi stessi, ma le forze dell'ostacolo per impedire che un'anima sfugga al loro potere, la intimidiscono, creando in essa come un incantamento per mezzo di quadri mentali o forme pensiero di difficoltà, d’illusione, d’impotenza, di paura, ma se ha la forza di fare il primo passo nello sviluppo delle sue capacità creative latenti ed assopite, potrà provare in alcuni momenti la gioia di una certa indipendenza dal suo karma, proporzionata alle energie positive impiegate e soprattutto acquisterà la certezza di essere in opera nel formarsi un destino favorevole e positivo. E' questa una convinzione che deve penetrare consapevolmente nel modo di pensare.

Il giovane, che deve arricchirsi di esperienze, proverà più piacere specialmente impegnando la sua volontà nel creare forze positive che fortifichino il suo carattere, le sue attitudini, capacità ed energie; l'adulto lavorando sulle reazioni consce ed inconsce agli eventi quotidiani avrà la possibilità di smussare e disciogliere tutte le negatività accumulate in anni di frustrazioni e di esperienze vissute non nel giusto senso, cioè non illuminate alla luce della consapevolezza e della volontà di risorgere  che sciolgono il blocco delle energie, la stasi dei pensieri, la negatività dei quadri mentali.

Non sappiamo vivere la vita, la sprechiamo illudendoci di aspettare qualche grande occasione, qualche evento che ci soddisfi come un grande dono che scende dall'alto, ma lasciamo sfuggirci gli attimi preziosi che formano l'eternità e le occasioni per sperimentare la nostra creatività anche nelle forme più semplici: dire una parola positiva, fare un sorriso, fare una telefonata ad un amico, una battuta umoristica e tante piccole altre azioni, significa essere nel flusso della vita, specie se questo comportamento serve a creare gioia e a spazzare via negatività. Quindi le condizioni essenziali per elaborare il karma futuro sono quelle di vivere le richieste dell'attimo presente, sforzandosi di farne scaturire forze nuove illuminate dalla consapevolezza e dalla conoscenza dei principi esposti all'inizio; l'accettazione degli eventi e delle situazioni più strane come prove essenziali alla propria evoluzione; infatti, accettare senza ribellarsi significa  sviluppare controllo e dominio su tutto quello che può turbare l'equilibrio psicofisico e causare effetti negativi; mai perdere l'entusiasmo e rafforzare l'amore per la propria evoluzione che deve diventare il capolavoro, l'opera alla quale dedicare tutte le attenzioni ed aspettative; la certezza che il lavoro interiore che si fa, crea degli effetti che si ripercuotono nella vita futura.

L’aspetto più attivo ed efficace dell’energia dell’Io Sono è il perdono, che spezza la catena delle connessioni karmiche e discioglie ogni egoità.

Innanzitutto è necessario spiegarne il significato più profondo e sostanziale: perdonare non vuol dire soltanto non vendicarsi o non reagire malamente a certe azioni né sostituire a certe reazioni violente e aggressive modi gentili e garbati, se poi nella mente e nel cuore persistono sentimenti di rifiuto e risentimento, di fastidio, astio e disgusto.

Il vero significato di perdono è contenuto nell’etimologia della parola: per-donare, cioè donare attraverso, al di là dei torti subiti e dei sentimenti feriti di qualche Ego particolare, donare malgrado ciò, stima e affetto, considerazione e fiducia, comprensione e benevolenza.

Il perdono in sé esige anche la cancellazione totale dell’offesa e il ripristino della condizione serena e normale della coscienza prima dell’offesa ricevuta. Infatti, chi perdona non dovrebbe identificare l’offensore con l’errore, la mala azione commessa; ciò richiede una reale capacità di comprensione verso il colpevole, perché è contrario al vero spirito del perdono dimenticare o annullare gli aspetti positivi umani e apprezzabili del colpevole, che sono la più vera espressione del suo Io.

Chi invece conserva risentimento, rancore e desiderio di vendetta, è vittima di se stesso, perché non riesce a controllare le forze più basse che si insinuano istintivamente e subdolamente nella sua coscienza spingendolo alla vendetta. Tali sentimenti e impulsi indistinti lesionano e distruggono l’energia vitale profonda e l’equilibrio totale dell’individuo.

Risulta, infatti, da indagini eseguite a livello psicofisicomentale da medici e ricercatori specie delle medicine alternative, che spesso la causa di gravi malattie che distruggono l’organismo (tumori ecc..), è da ricercarsi in continui e costanti stati d'animo di rabbia, di astio e di vendetta contro persone o contro la vita; i sentimenti di odio o di malanimo hanno l’effetto boomerang, ottenendo il duplice risultato di danneggiare seriamente chi li emette e chi li riceve.

Sarebbe invece importante e costruttivo vivere fino in fondo l’esperienza del perdono sviluppando con serena e obiettiva imparzialità la consapevolezza delle probabili cause, da ricercarsi anche nelle precedenti vite (karmiche), che hanno provocato l’offesa.

Ora è molto importante capire come l’azione del perdono influisca sul karma individuale e altrui e quanto sia altrettanto rilevante riparare immediatamente ad un torto o ad una offesa fatta verso qualcuno, quindi il perdono attivo. Chi perdona spezza realmente con il suo atteggiamento interiore e comportamento esteriore ogni concatenazione karmica con chi lo ha offeso sia in questa che nella successiva esistenza, esercita quindi un’azione liberatoria in quanto rafforza il rapporto con l’energia amore (comprensione), registrando al contempo un atto di pura donazione e rispetto improntato all’amore.

Chi commette la mala azione prima o poi riceverà il giusto correttivo, interiore o esteriore, dalle diverse situazioni della vita e non sarà risparmiato dagli effetti karmici per pareggiarla, ma chi perdona registra nel suo libro dell’avere effetti benefici e positivi, al pari di quelle azioni compiute con amore disinteressato e libero.

Il perdono e l’amore sono le reali emanazioni dell’impulso dell’Io Sono, che permea di sé il pianeta terra e particolarmente la legge del karma, permettendo agli uomini di volontà di vivere compenetrati totalmente nell’energia cosmica di amore; solo così si realizza l’ideale della fratellanza.

 

Chi è giunto a tale livello, può considerarsi un vero evoluto che, rispetto a qualsiasi altro maestro di altre dottrine, ha come una “marcia” in più, nel senso che, al di là di tutte le possibili virtù e poteri, attitudini e capacità, è penetrato nell’energia creativa dell’Io Sono, fonte inesauribile di ogni possibile facoltà e attributo umano e divino, reale emanazione del Cristo.

Ciò è possibile ad ogni uomo che lo voglia, perché l’energia cristica pervade la terra e l’intera umanità permettendole di sperimentare la sua vera libertà, identità e dimensione eterna.

 

Le seguenti affermazioni sono presenti nel blog del PERDONO, qui le ripetiamo:

 

 1)  Io Sono la potente Magna Presenza Io Sono, Io Sono l'accettazione la compassione e il perdono di me e di altri; apro il mio cuore e la mia mente al continuo flusso energetico di amore amore e amore con gioia contentezza e vitalità creativa...

    Quando mi sento confuso/a, frastornato/a e inconcludente, pieno/a di paure e incapace e insicuro/a di agire, recitare molte volte: 2) Magna presenza Io Sono,  aiutami sostienimi, dammi la forza di fare bene, il coraggio e la gioia di vivere essere e amare…  (puoi aggiungere anche altre richieste, l’intervento è immediato).

        

Preghiera per il perdono

 

Padre nostro e di tutte le cose… con immensa gratitudine, fede incrollabile, umiltà e devozione, mi affido a te e ai tuoi Arcangeli Michele, Raffaele, Gabriele, Raguel e Camael affinchè il mio cuore riesca a per-donare ( nome) al di là dei torti subiti; permea la mia anima di stima, affetto, fiducia e comprensione per lui/lei. Aiutami a non essere vittima di me stesso/a, donami energia vitale profonda ed equilibrio. Risparmiami dalla concatenazione Karmica con lui/lei, liberami con l’azione riparatrice del perdono, nutrimi di amore incondizionato. Benedicimi e rassicurami nel tuo abbraccio, nel nome del Padre … così è…

 

 

 

 

BLOG GIUGNO 2020 N.2

IL KARMA

COS'E' E COME FUNZIONA IN QUESTA VITA

        Tutti ci saremo posti migliaia di volte le seguenti domande: perché sono fatto così, ho questo carattere e ho questa vita spesso insoddisfacente? Perché mi capitano certe situazioni, certi rapporti e certi eventi spesso condizionanti? Insomma voglio conoscere le ragioni profonde il senso della mia vita, se sono responsabile o se c'è qualcosa o qualcuno che mi condiziona e governa a mia insaputa. Sono domande fondamentali sull'Essere Umano cui la conoscenza della Legge del Karma risponde per il passato per il presente e per il futuro.....

La prima risposta con un consiglio è la seguente: osservati allo specchio attentamente e palpati tutto il corpo, là vedrai e sentirai la manifestazione sensibile del tuo karma; infatti, il nostro corpo e quello di cui è il mezzo, psiche mente e spirito, è l'espressione completa del nostro bagaglio di esperienze e contenuti che ci portiamo dietro da vite, volenti o no.....; inoltre, sono espressione del nostro karma anche i dati anagrafici, nome cognome e data di nascita, i genitori che ci trasmettono per ereditarietà tutti i nostri caratteri fisici e psichici, scelti prima del concepimento per ragioni karmiche, fratelli sorelle e parenti vari come il luogo di nascita, il popolo la razza con tutti gli aspetti socio-culturali, lingua religione e civiltà, quindi, per farla breve, oltre il corpo fisico, tutto ciò che ci caratterizza come individui concreti reali inseriti in un contesto sociale, è manifestazione del nostro karma.

  Allora che cosa è il karma? E' la Legge che regola gli effetti delle azioni e dei pensieri sentimenti e istinti (cause) che noi Umani abbiamo compiuto e compiamo nel tempo (nulla si perde): significa fare causare e commettere, quindi, cause ed effetti; nei testi sacri c'è scritto: Ciò che il contadino semina, anche raccoglie....

   Ma come si forma? Per capire occorre fare molta attenzione ai pensieri e alle azioni ripetute meccanicamente o coscientemente; il concetto è il seguente: ripetere costantemente un pensiero un’azione o un comportamento scava un sentiero energetico in cui scorrono tutte le energie psicomentali e fisiche che causano effetti corrispondenti, già elementi costitutivi del karma. Esempi: i mestieri attuali, basti pensare a quante azioni causate da pensieri sentimenti emozioni e impulsi sono state compiute da un contadino, un muratore un fabbro un falegname …nel corso di una o più vite, per capire la costituzione fisica e le doti tendenze e facoltà espresse da una persona che ha coltivato uno di tali mestieri.

  Il discorso si può estendere alle professioni e ad ogni aspetto della vita umana: medico insegnante imprenditore politico avvocato o artista pensatore e anche nullafacente….; quindi, tutte le doti le qualità le tendenze le caratteristiche di una persona sono il risultato psico fisico mentale di pensieri sentimenti emozioni e azioni ripetute coscientemente o inconsciamente già da vite precedenti, altrimenti sarebbero inspiegabili; capire questo meccanismo è già lo strumento validissimo per elaborare e formare il karma futuro da noi scelto. Perché le autoaffermazioni, i mantra e gli esercizi ripetitivi? Scavano un sentiero energetico che in questo periodo storico può causare effetti immediati e consapevoli….

   Anche le malattie si spiegano così: comportamenti errati a livello psicofisico mentale ripetuti a lungo producono effetti negli organi specifici; la medicina alternativa, omeopatica naturopatica steineriana cinese o altra identificano le disfunzioni degli organi con i loro effetti, ad esempio: la rabbia colpisce il fegato, la tristezza i polmoni, la paura i reni ( basti leggere le pubblicazioni relative per rendersi conto del rapporto pensiero-emozione con la malattia). Ecco la necessità di sviluppare la consapevolezza dei pensieri sentimenti emozioni e impulsi, oltre che di ogni comportamento ripetuto.

  Allora noi creiamo continuamente due tipi di karma: uno esteriore, effetti delle nostre azioni, l’altro interiore, effetti dei nostri pensieri sentimenti ed emozioni, provati e vissuti….noi siamo il capolavoro su cui abbiamo lavorato da vite ( e continuiamo costantemente), i responsabili totali di chi siamo e di ciò che abbiamo; ci dobbiamo accettare nel chiaroscuro della nostra natura e apprezzare come scintille divine in continua trasformazione….  Porto un esempio concreto: io voglio acquisire conoscenze capacità e poteri nel campo psico-spirituale dell’energia Io Sono, di cui ci occupiamo attualmente, scelgo e decido di interessarmi frequentando e ascoltando persone che ne parlano, leggo libri pubblicazioni e soprattutto penso in questa nuova dimensione, ricerco argomenti inerenti, cercando di capirne pensieri concetti idee, insomma entro e scavo un nuovo sentiero di conoscenze: risultati? Mi creo nuove doti facoltà e qualità che attireranno condizioni favorevoli a formare tendenze e opportunità per sviluppare conoscenze e capacità in tale campo; ciò vale per questa vita ma soprattutto per la prossima incarnazione in cui avrò nel mio DNA spirituale tutte le potenzialità per intraprendere con maggiore sicurezza questo cammino, avrò opportunità concrete sul piano fisico per esprimerle…….questo concetto vale per ogni scelta e decisione in ogni campo, dalla santità alla delinquenza più abietta.

Tu sei ciò che pensi: questa è una massima presente in tutte le iniziazioni, perché è l’espressione di una realtà profonda ed eterna.

Ciò significa che l’uomo con la sua attività mentale può elaborare la sua evoluzione lungo una serie di obiettivi programmati (s’intende che non possiamo limitarci ad una sola vita). Può, se vuole, diventare artista, per esempio, e per questo deve seguire i principi precedentemente illustrati: prima comincia a pensare al tipo di arte che gli piace, immagina di comporre o di eseguire opere con il relativo linguaggio artistico, lo desidera con grande entusiasmo, interesse e convinzione, e si sforza di praticarla spinto dalla volontà di fare; più questa è forte e tenace e più rapidi e sicuri saranno i risultati.

Cosa avviene ad una persona, che abbia programmato e operato in tale modo, alla successiva incarnazione?

Tutti i desideri, le aspirazioni, i pensieri ripetuti e la volontà di fare si saranno maturati nella sua interiorità nel periodo tra la morte e l’incarnazione seguente e trasformati in capacità, tendenze e possibilità di azioni; la legge del karma lo spingerà ad incarnarsi in una famiglia i cui genitori hanno già sviluppate le facoltà richieste per quell’arte desiderata, ad esempio per la musica o per la pittura o per la poesia e lo doterà di una adeguata struttura psicofisicomentale adatta ad esprimere quel tipo di arte coltivata nella vita precedente.

Tale esempio può essere esteso all’acquisizione di tutte le facoltà fisicomentali che un uomo possa desiderare di possedere….ripeto dalla santità alla delinquenza.

Chi ha costanza e volontà di fare, può veramente realizzare le facoltà, le attitudini e le capacità che desidera. Non è questa teoria fantascientifica, ma una via di realizzazione basata sui principi della legge di causalità o karma.

Noi attualmente siamo ciò che abbiamo pensato, sentito e voluto attraverso le vite; se vogliamo trasformarci dobbiamo iniziare un lavoro cosciente, intenso e continuo secondo gli obiettivi che ci prefiggiamo, altrimenti soggiaceremo all’influenza delle forze dell’ostacolo non riuscendo mai a diventare esseri consapevoli e autonomi, coscienti e padroni del nostro destino (magistri/e del Sé).

Si intende naturalmente che occorre darsi da fare, lavorare e seminare cioè creare interessi e spinte in diverse direzioni, verso l’arte e la scienza, la tecnica e tante altre attività pratiche: servizi e mestieri ma soprattutto sviluppare l’autoconsapevolezza che permette di individuare le linee direttive del nostro karma.

Anche se gli interessi e gli impulsi sono un po’ caotici all’inizio, fa niente, l’importante è muoversi e acquisire coscienza che si sta elaborando e plasmando il proprio destino con la stessa fiducia ed entusiasmo che ha il contadino, quando lavora il suo campo per ricavarne un buon raccolto.

Quel sentimento d’impotenza e di inadeguatezza, di sgomento e ribellione di fronte alle esperienze più dure della vita, alle circostanze che non si possono cambiare, scompare perché la legge del karma, per quanto dura e inflessibile, se si è capito il suo meccanismo, permette di arrivare dove si vuole, cioè di progettare un risultato e di predirne il futuro con la stessa certezza di un esperimento scientifico.

La legge del destino non distrugge la libertà individuale, ma se impugnata attivamente la favorisce e la stimola aiutando l’uomo a creare con lo stesso entusiasmo creativo il suo futuro.

 

Ora sintetizziamo i principi secondo cui opera il karma: lo stimolo a modificare il modo di pensare e di essere, nasce dalla conoscenza del modo come opera la legge del Karma che unica permette a chi ha volontà e determinazione di intervenire attivamente e coscientemente nella formazione del proprio destino futuro, elaborandolo secondo i seguenti principi :

1)      aspirazioni e desideri profondi si trasformano in capacita'; se si desidera fortemente acquisire qualità e attitudini e migliorare il proprio stato psicofisicomentale e sviluppare poteri e facoltà, occorre plasmare coscientemente le energie sottili che sostengono i desideri, le aspirazioni, gli intenti verso una meta: l'effetto nel tempo sarà l'acquisizione di nuove capacità; il bagaglio di tutte le qualità caratteriali, positive e negative, di un individuo è appunto il risultato di tale processo conscio ed inconscio attraverso le vite passate;

 

2)      pensieri ripetuti diventano tendenze: soffermandosi continuamente con il pensiero su un determinato argomento o soggetto di qualsiasi genere o su un modo di essere, si plasmano le forze-pensiero in maniera da creare come un solco attraverso cui scorrono le energie che  formano delle tendenze, cioè una familiarità e una predisposizione verso qualcosa; le persone che si esprimono con genialità in un campo hanno coltivato interesse e pensato costantemente in quel senso; il “genio” nel bene e nel male è il frutto di una costante ed intensa applicazione ed attività in una determinata direzione durante alcune vite. Chi non ha tendenze né predisposizioni, è il risultato di vite vissute con apatia e demotivazioni;

 

3)      volontà di azione diventa azione sul piano fisico: volere agire, immaginarsi in azione, efficienti, vedersi protagonisti di avvenimenti come nei film, crea disposizioni a concretizzare attivamente sul piano materiale le proprie idee;

 

4)      azioni ripetute e indirizzate verso un determinato obiettivo si trasformano in circostanze favorevoli alla loro realizzazione: fare con continuità azioni finalizzate al raggiungimento di uno scopo significa crearsi situazioni e condizioni che permettono e favoriscono la concretizzazione degli scopi voluti; cosi' si spiega il successo anche strepitoso di individui nei più disparati campi, quando "la fortuna ti bacia in fronte"; non sono più un fenomeno strano da invidiare quelle persone che sono fortunate nel loro campo: cultura, potere, lavoro, amore e altro, perché raccolgono i frutti dei loro sforzi e sacrifici continui in molte vite precedenti;

 

5)  esperienze diventano saggezza, conoscenza acquisita, poi, se  sono sofferte e dolorose si trasformano in coscienza: chi e' saggio, sa dare consigli e sa interpretare la realtà fisica e spirituale con sicurezza, dimostra che ha già vissuto quelle esperienze, ne conosce tutti i processi, e' passato per tutti i gradini della sofferenza e della conoscenza.

Nulla di ciò che si possiede come bagaglio psico-fisico-mentale e spirituale e' nato così per caso, ma e' frutto di lavoro più o meno cosciente, attraverso le vite e proprio da questa constatazione e conoscenza si possono prendere le mosse per elaborare il proprio karma futuro, per gettare i semi di un cosciente avvenire radioso e programmare (nel senso vero della parola, come già fanno quelle persone che dedicano pochi minuti del loro tempo a pensarsi in una determinata forma), le capacità, le tendenze, gli strumenti psicofisicospirituali che si vogliono acquisire nella vita successiva, ma con grande beneficio già nella presente, con una intensa attività di pensiero e azione secondo gli schemi suddetti.

Ora è il caso di chiarire bene il perché delle notevoli differenze di livello di preparazione in tutto e di effetti-risultati sul piano materiale che esistono fra le persone; “Perché Tizio riscuote risultati positivi di successo in un determinato campo e io no?” Questa è la domanda precisa…….la risposta: “Tizio è più avanti nelle sue esperienze, ha fatto più strada, ha vissuto più occasioni con sacrifici e sforzi che io non ho fatto, io sono più giovane di esperienze, devo maturare”; la Legge del Karma non regala nulla, ti restituisce ciò che hai seminato, ma ti lascia libero di seminare e coltivare il tuo orto con sicure opportunità di realizzazione, basta sceglierlo e deciderlo e la legge ti aiuta….

Un particolare accenno ai cosiddetti “nodi karmici” che condizionano e bloccano spesso pesantemente la vita delle persone: essi sono lutti e abbandoni, eventi difficili e situazioni strane, rapporti duri e opprimenti, comportamenti condizionanti costanti e pesanti le cui cause sono immerse nel buio di vite precedenti. Anche quando accadono fatti di violenza, omicidi maltrattamenti e aggressioni, è in atto la legge del karma che attira gli effetti di azioni compiute in passato, nulla sfugge alla Legge; allora io rivolgerei una domanda a fine provocatorio, purtroppo non direttamente a chi ha subito l’atto di violenza perché non mi è presente: “Ma tu che cosa gli hai fatto nel passato per attirare un simile evento?”. Nelle regressioni però io la rivolgo questa domanda provocatoria e mi è sempre risultato che, chi ha subito una violenza o maltrattamenti, nel passato l’ha compiuta contro l’aggressore attuale……non è legge del Taglione ma di causa ed effetto….ripaga ciò che ha fatto…..

   Ora è possibile affrontarli e discioglierli, non solo con la regressione a vite passate, ma coscientemente con la tecnica della consapevolezza, oggi particolarmente consigliata; in cosa consiste? Il consueto esercizio di presa di coscienza del “nodo”, analizzato con lucidità, descritto nei minimi particolari (si consiglia di scriverlo su un foglio) sviscerato ma con serenità senza sensi di colpa o inadeguatezza, con spirito obiettivo e consapevole………Si dirà: “ Se riesco a fare ciò, ho risolto il problema” ….e così è, “ Ma chi mi dà la forza?”…….

  Questo è l’aspetto nuovo, cosciente e trasformatore reale, l’Energia della Magna Presenza Io Sono, la forza della scintilla divina in noi, suscitata dalle autoaffermazioni che seguiranno. Dal 1999, data importantissima che segna la discesa a livello di sentimenti ed emozioni di Amore Incondizionato dell’Energia Io Sono, è possibile già in questa esistenza ottenere certi risultati, impossibili prima, lo scioglimento e la cancellazione dei “nodi karmici”, ma ci vuole volontà intenzione mirata e il coraggio di seguire la tecnica suaccennata, sostenuta dal desiderio di perdonarsi e perdonare…..E’ tutto possibile, purché ci siano forza entusiasmo e volontà di agire….e la legge ci aiuta…..Se si affronta il nodo con l'intenzione mirata di scioglierlo, seguendo la tecnica, si apre un nuovo orizzonte una nuova possibilità di creare un nuovo rapporto improntato all'amore incondizionato al perdono alla nuova energia....provare per credere!!!!

 

 

 

AUTOAFERMAZIONI

1)      Io Sono la Magna Presenza Io Sono, riconosco positivamente il mio Karma e mi apprezzo come sono, miglioro e perfeziono sempre più la mia vita con autostima consapevolezza e forte intenzione, lavoro su di me con la forza amore e con ottimi risultati…..

2)      Io Sono la Magna Presenza Io Sono, ho molta forza coraggio consapevolezza e volontà per lavorare sul mio karma, tutto ciò che programmo va sempre migliorando, mi sento centrato/a e pieno/a di energia e amore incondizionato…..

3)      Io Sono la Magna Presenza Io Sono, tutto ciò che penso e faccio con amore e rispetto di me stesso e del vero, mi fa superare ogni dubbio paura e ostacolo, io sono perfettamente pronto per trasformarmi e avanzare nel mio cammino di autorealizzazione….

   PREGHIERA

      Michele, Raffaele e Gabriele Arcangeli, mi affido a Voi con gratitudine e fede incrollabile, ispiratemi sostenetemi e guidatemi nel lavoro di trasformazione di me stesso, rafforzando la mia scintilla divina nella speranza nella fiducia e nel piacere della creazione del mio nuovo programma di vita…..fate che io apprezzi sempre più la mia esistenza con amore…..